domenica 8 febbraio 2009

A. A. A. Cercasi stato per asilo



2009-02-07 CAGLIARI - Riformare una Costituzione vecchia, alla quale hanno contribuito persone influenzate dall'ideologia sovietica, e chiarire le competenze che la Carta affida al potere esecutivo in materia di decretazione d'urgenza. (ANSA)



Non credo ci sia altro da aggiungere.

Il PD incredibilmente ha deciso che non manifesterà in autunno, come sua usanza, ma la prossima settimana.

Bene. Benissimo.
Come diceva un mio professore "meglio mai che tardi".

Da giorni il divorziato e massone Silvio Berlusconi, presidente del consiglio dei ministri, ha fatto suo l'appello dei cardinali al rispetto della vita umana in tutte le sue forme, forte delle sue convinzioni cattoliche.

Quindi ha cercato nell'ordine di:
-scavalcare la corte di cassazione, giudice supremo di ogni questione giurisdizionale. Le sue sentenze sono da considerarsi a tutti gli effetti leggi dello stato italiano, in quanto interpretazione ufficiale delle suddette. Berlusconi e il suo consiglio dei ministri hanno deciso che la sentenza della cassazione sulla vicenda Englaro non piaceva loro. Quindi era necessario cambiarla, tramite apposito decreto di legge.
-scavalcare il capo dello stato, firmatario e approvatore di ogni legge dello stato italiano, garante e responsabile formale di ogni provvedimento del parlamento di fronte ai cittadini italiani. Il presidente Napolitano ha infatti posto il veto di fronte a questo decreto legge proposto dal consiglio dei ministri dichiarandolo incostituzionale in quanto in contrasto col giudizio della cassazione (e non solo). Il presidente del consiglio ha quindi invitato Napolitano a fare un passo indietro.
-cambiare la costituzione bolscevica, dato che questa non gli ha permesso di eseguire i due suddetti scopi.

Qualcuno ha parlato di colpo di stato..

A tutto questo si puo' aggiungere l'immenso disgusto che si prova nel vedere il pretesto assunto da questi signori per fare queste cose, ossia una vicenda di infinita sofferenza umana come questa.
E che il caso di Eluana sia un pretesto è evidente persino ad un neonato, visto che a Berlusconi non è mai interessato nulla che non fosse il denaro, visto che ha anche spergiurato sulla testa dei propri figli.


In ogni caso l'ideale di democrazia per la quale Berlusconi intende riformare la costituzione è così riassumibile:

  • una "repubblica" presidenziale con elezione diretta del "presidente"
  • un "parlamento" privato delle sue funzioni, limitato a firmare le leggi passate dai ministri o dettate dal "presidente"
  • una legislazione effettuata secondo decretazione di urgenza
  • una "giustizia" subordinata e soggetta nemmeno al parlamento, ma direttamente al consiglio dei ministri
  • un capo dello stato ridotto a passacarte
  • una corte di cassazione non vincolante
  • una corte costituzionale nominata direttamente e totalmente dai politici

A questo punto non mi resta che farvi gli auguri.

P.S. Una nota di colore dagli amici leghisti in tempi di piena crisi finanziario-istituzionale

(ANSA) - ROMA, 5 FEB - L'Aula di Palazzo Madama ha approvato il disegno di legge Sicurezza. Il testo dovra' ora passare all'esame definitivo della Camera. Il ddl prevede, tra l'altro, la tassa per il permesso di soggiorno da fissare in una cifra tra gli 80 e i 200 euro, la schedatura dei clochard, la possibilita' per i medici di denunciare gli irregolari, la legalizzazione delle cosiddette 'ronde padane', ma non armate. Su questo provvedimento governo e maggioranza ieri erano andati 'sotto' 3 volte.

Per fortuna la camicia è verde e non nera, se no c'era da spaventarsi.
Ah e "non armate". Fiuuu.

1 commento:

tusaichi ha detto...

effettivamente, i plurimi tentativi di mettere mano alla carta su cui si basa il nostro stato non sono incoraggianti, uniti, poi, a numerosi provvedimenti, come quelli già elencati, ma anche riguardanti ambiti diversi, come il voto in parlamento, o lo stesso sistema di istruzione nazionale, fanno veramente tornare alla mente quelli che furono i primi passi del regime fascista, con l'unica differenza, volendo nel fatto che i fasci nascevano inizialmente come movimento paramilitare nelle campagne, e solo in seguito si istituirono a forza politica, mentre qui è una forza politica che crea di queste formazioni, proprio fornendo loro un'identità di partito, e non il contrario.
Inoltre, si sa come vanno le cose in questo paese; facciamo un esempio: c'è una persona che ha due strade per arrivare a casa, quasi equivalenti tra di loro, mettiamo una strada normale ed una circonvallazione. L'autista percorre sempre la stessa via per tornare a casa, vuoi per abitudine, vuoi per comodità, mettiamo la strada normale, meno piena di traffico; poi, un bel giorno, si trova su questa strada un cantiere, tutti sanno che lì c'è un cantiere, pure l'autista, ma nessuno, guidatore compreso, cambiano strada: si formano lunghe code e l'autista spende il decuplo del tempo in attesa di quanto non ne avrebbe speso prendendo la strada che di solito non faceva conscio dell'ostacolo. perchè, dunque, l'autista non ha cambiato strada? Perchè chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che lascia e non quel che trova, nel bene e nel male.